ALFONSINE

Dove si trova

Alfonsine è situata nell’entroterra della pianura ravennate, lungo la strada statale 16 Adriatica, che collega Ravenna a Ferrara. Dalla località si raggiungono in breve tempo il Parco del Delta del Po, la città di Ravenna e i suoi lidi.

Quando andarci e cosa vedere

Il visitatore vi potrà trascorrere momenti piacevoli in estate, quando la città apre i suoi giardini pubblici e privati alla poesia, al teatro e alla musica con "Pensiero Narrazione e Voce", e durante tutto l’anno, per visitare la Casa natale di Vincenzo Monti, dove il celebre poeta neoclassico nacque nel 1754, recentemente restaurata ed adibita a museo.

Oltre ad alcune sale dedicate al poeta, la Casa è sede del Centro di Educazione Ambientale dedicato al Parco Regionale del Delta del Po e alla Riserva Naturale di Alfonsine, oasi di rifugio per la flora e la fauna tipica delle valli, che copre circa dodici ettari.

Il Museo della Battaglia del Senio in piazza della Resistenza, documenta la cruenta battaglia del 10 aprile del 1945 lungo la “Linea Gotica” e raccoglie immagini e testimonianze sulla lotta partigiana. Di notevole interesse la biblioteca dell’Istituto storico della Resistenza e dell’età contemporanea della Provincia di Ravenna composta da oltre 10.000 volumi.

Perché visitarla

La tranquilla località della "bassa" ravennate è una città nuova, rinata dopo i terribili bombardamenti della seconda guerra mondiale. Una città che non dimentica il passato ma guarda al futuro, mantendendo viva la memoria e la tradizione. Le vicine valli e la sua Riserva Naturale fanno parte del Parco regionale del Delta del Po, che attira appassionati di birdwatching e di zone umide da tutt'Europa.

Per divertirsi

Si suggerisce una visita al "labirinto effimero", un labirinto nel mais, il più grande d'Europa, che serpeggia sinuosamente attraverso un campo a granoturco di circa sei ettari, in una fitta maglia di sentieri. Aperto da giugno a settembre.

Appuntamenti di rilievo

Il 25 aprile di ogni anno la manifestazione "Nel Senio della Memoria" propone una passeggiata a piedi o in bicicletta lungo l'argine del fiume tra storie, incursioni teatrali e musica, per non dimenticare. Il mercatino del riuso è invece la mostra scambio per appassionati d'antiquariato e collezionisti che si tiene ogni ultima domenica del mese, da settembre a maggio. Per la festa più paurosa dell’anno, il 31 ottobre, Alfonsine si trasforma poi in un antro di streghe, maghi e fantasmi.

Nei dintorni

Merita una visita l'agriturismo Casa del Diavolo, un'azienda agricola situata nel pre-parco del Delta del Po, posta accanto alla suggestiva “Casa dell’Agnese”. La tipica casa colonica di fine Ottocento è cornice di spettacoli teatrali estivi. Nel 1975 fu scelta dal regista Giuliano Montaldo per la realizzazione del film "L'Agnese va a morire".

A circa 5 km dal centro città in direzione Comacchio, s'incontra il Santuario della Madonna del Bosco, meta di numerosi pellegrinaggi. La zona era anticamente ricoperta da una fitta boscaglia, in cui la tradizione vuole si ripetessero frequenti miracoli. All'interno è custodita una sacra immagine in ceramica della Vergine del XVI secolo.